quando è bene non unirsi a un gruppo

Stiamo tornando ai veri Maestri, alle loro voci, ai loro insegnamenti così saggi e imperituri…

Tra le voci che ascoltiamo ancora con grande sorpresa e coinvolgimento vi è quella di Swami Satchidananda figura spirituale dell’India illuminata, tra i primi maestri yoga a parlare al cosiddetto Occidente con un linguaggio semplice, ma di forte impatto.

Nel seguente passo ci invita a riflettere sull’ambiente circostante e sulla nostra capacità di capire quando è bene non seguire i comportamenti di un gruppo…

Tu sei in grado di migliorare le tue capacità fino ad arrivare al punto in cui l’ambiente che ti circonda non avrà più alcuna influenza su di te, anzi, sarai tu a controllare il tuo ambiente. Potrai anche cambiarlo, se la tua mente sarà abbastanza forte ma, se non dovesse esserlo, basterà poco per non subirne l’influenza.

È molto importante arrivare a questo.

Come potresti altrimenti cambiare una situazione se ne vieni coinvolto? Se quindici persone stanno piangendo e tu ti unisci a loro mettendoti a piangere, non farai altro che unirti al gruppo e non avrai fatto niente per aiutarle.

Invece, se sei veramente forte e riesci a mantenerti distaccato, tutte le quindici persone potranno beneficiare della tua forza”.

SWAMI SATCHIDANANDA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...